THE HISTORY OF BANDIDOS MC

- Era il 1966 quando Donald Eugene Chambers fondò il BANDIDOS MOTORCYCLE GANG,
un nome che certamente suonava originale nel complessivo ambiente biker americano, non però in
Texas, data la vicinanza col Messico.
Poiché fino al 1848 il Texas faceva parte degli Stati Uniti del Messico, naturale fu la scelta dell'emblema
del Club rappresentato dal messicano di profilo con il sombrero in testa, armato di machete e revolver
a ricordare le proprie origini. L'emblema del club fu soprannominato "THE FAT MEXICAN".

- I colori scelti per il Club furono il ROSSO ed il GIALLO ORO, come la terra messicana ed il Sole.
Inizialmente il FAT MEXICAN aveva il revolver puntato verso il basso e sui "colori" era posta la scritta MG;
durante gli anni 90 il FAT MEXICAN venne modificato così come lo si vede adesso e sui "colori"
venne posta la scritta MC ad indicare MOTORCYCLE CLUB.
Dopo un'espansione in molti stati USA fu la volta dell'Australia (1983) fino a giungere al 1989 quando
i BANDIDOS crearono il primo chapter europeo a Marsiglia dopo tre anni di prospect con i fratelli
del Texas . Nei primi anni novanta fu la volta della Scandinavia seguita dopo qualche anno dal Canada.

- Nel 1999 avvenne un radicale cambiamento di scena nell'ambiente biker tedesco quando i Ghostriders
"Gialli" ottennero i colori BANDIDOS. Nel 2001 anche in Italia avviene l'apertura del primo chapter
BANDIDOS MC a Messina, questo chapter originariamente aveva il nome di Loners MC Italy.
Oggi in Italia i BANDIDOS hanno nove chapters: Messina, Merano, Firenze, Catania, Pisa, Massa-Carrara,
Brescia, Siracusa,Vicenza.